Tag

, ,

DIANE BIRCH

Era da un po’ di tempo che mi girava nella testa una canzone e continuavo a canticchiarla. Ma non mi ricordavo il titolo, e non sapevo nemmeno chi la cantasse. Ed ecco che alla televisione apparve in carne e ossa la voce della canzone. Il brano, intitolato Nothing But A Miracle, era interpretato da Diane Birch, una nuova scoperta della musica soul- folk americana.
Personalmente non credo che sia conosciuta granché, sia perché il genere che suona non è molto commerciale sia perché in Italia la sua immagine è poco giunta. Però sono passati tre anni dal suo esordio e Diane Birch continua ad essere ammirata da tante persone.
Come mai? Forse perché considerereste perfette le sue canzoni se state passeggiando in un paesaggio autunnale o primaverile, con le foglie che cadono, con una brezza leggera che vi scompiglia i capelli, con il sole splendente in un cielo azzurrissimo… Io però le utilizzerei anche come perfetta colonna sonora per una divertente giornata di shopping con le amiche. Infatti nel video di Valentino, uno dei pezzi più interessanti dell’album Bible Belt, la Birch è ripresa da una videocamera mentre balla e mentre continua a cambiare il suo look.
La giovane cantautrice dalla voce piena e raffinata trasmette un sound particolare con le sue canzoni, un misto tra il country e il soul, tra l’R&B e il melodico. Permette un ascolto attento di nuove strumentazioni e nuove sperimentazioni. Che sia l’ereditiera di Carole King, di Aretha Franklin? Sicuramente da apprezzare per l’originalità, la particolarità del ritmo contagioso e delle parole. Provate ad ascoltare Fire Escape, Fools, Rewind, Mirror Mirror. Un personaggio con precise sfumature che si distoglie dalla massa americana, che mostra benissimo che la versatilità, la freschezza e la semplicità possono fare la differenza. Vedrete che non dimenticherete i suoi grandi occhi scuri.

Annunci